Facebook Pixel
Bambino

La mamma è la più grande: ecco come la vicinanza del papà diventa importante anche per i figli della mamma

Conoscete anche voi un bambino mummia che è costantemente incollato a sua madre? La consulente educativa e pedagogista sociale Brigitte Saurenmann di Zurigo spiega perché alcuni bambini vogliono stare vicini alla mamma a tutti i costi - e il papà non conta affatto. E cosa si può fare al riguardo.

Mamma-bambino: molti bambini sono fortemente fissati con la loro mamma

Brigitte Saurenmann spiega perché ci sono così tante mamme bambino. Foto: Thinkstock, Lifesize

Che si tratti di chi spinge la carrozzina, chi fa da mangiare o chi mette a letto il bambino: "No, mamma!" molti bambini gridano subito quando il padre vuole essere coinvolto.

Brigitte Saurenmann: Conosco bene il problema della madre-bambino dal mio lavoro quotidiano nell'orientamento dei bambini. Se il padre non conta affatto con il bambino, le madri si sentono sovraccaricate e i padri lasciati fuori.

Come fa un bambino a diventare un figlio di mamma?

Quando un bambino viene al mondo, dipende dall'attenzione. Poiché di solito è la madre che all'inizio si occupa principalmente e regolarmente del bambino, questo sviluppa fiducia soprattutto in lei. Sa: "Questa persona è lì per me!" In questo modo, si sviluppa un legame interiore tra madre e figlio nei primi sei mesi di vita, un legame stretto di cui il bambino ha bisogno per sentirsi sicuro.

Questo significa che ogni bambino è prima di tutto un figlio di mamma?

Sì, di solito è così. Ma non è previsto che rimanga così. Man mano che il bambino cresce, dal quarto al quinto mese circa, è compito della madre trasmettere al bambino che ci sono ancora più persone di cui può fidarsi: il padre, i fratelli e i nonni, per esempio.

Se il bambino sente che la madre è presente ma non è presente, si sente insicuro. Ora vuole e ha bisogno della vicinanza della madre ancora di più.

Tuttavia, molti bambini rimangono figli di mamma per molto tempo.

Sì, molti bambini insistono a lungo che la madre si occupi di loro - e di nessun altro. Le ragioni di questo comportamento sono, come sempre, diverse. Per esempio, la madre può sentirsi sopraffatta dalle ulteriori fasi di sviluppo del bambino, spesso faticose, così che si allontana interiormente dal bambino. Se il bambino sente che la madre è presente ma non è presente, si sente insicuro. Ora vuole e ha bisogno ancora di più della vicinanza della madre, che gli trasmette: Tutto è a posto! Anche un trasloco o la nascita di un altro fratello possono sconvolgere un bambino al punto che si aggrappa alla madre. Questo per ritrovare la sensazione di sicurezza emotiva: "Sì, la mamma mi vuole bene!".

Quali altre cause ci sono perché un bambino si attacchi a sua madre?

In altri casi, le madri si sentono così sopraffatte dalle sfide della vita quotidiana con un bambino che lasciano che il bambino prenda il comando. Fanno quello che il bambino vuole e si lasciano prendere in mano in questo modo. Altre madri vogliono che la loro figlia o il loro figlio sia un figlio di mamma. Questo è il caso, per esempio, quando c'è una crisi nella partnership. Madre e figlio formano allora un'unità, quindi la madre toglie il padre al bambino. Le madri con bassa autostima amano anche stare con la loro mamma-bambino, che le valorizza attraverso il loro attaccamento.

La madre può attivamente espandere il mondo del bambino. Tuttavia, il padre deve anche prendere il tempo per il bambino.

Un bambino diventa figlio della mamma se il padre si preoccupa troppo poco?

Succede anche questo. Molti padri non sono consapevoli della loro importanza per il bambino. Hanno la sensazione che la cura del bambino sia un lavoro da donna e quindi fanno pochi sforzi per il bambino. Altri sono impegnati e tornano a casa solo quando il bambino dorme. Alcuni padri mantengono le distanze perché si sentono superflui o sono gelosi. Allora nessun legame profondo può svilupparsi tra padre e figlio. Anche i padri devono crescere nel loro nuovo ruolo.

Cosa aiuta? Come fanno i padri a diventare la prima scelta?

Ha senso scoprire prima le cause. Una discussione con un consulente educativo può aiutare. Solo quando i genitori hanno un'idea del perché il loro figlio è un vero cocco di mamma, possono agire di conseguenza. Da un lato, possono far sentire il loro bambino più sicuro sottolineando i lati positivi del bambino. D'altra parte, la madre può attivamente espandere il mondo del bambino dicendo: "Vai da papà. È chiaro che i genitori devono essere d'accordo in quel momento, quindi anche il padre prende il tempo per il bambino. Questo approccio congiunto rafforza il partenariato. Una giornata padre-figlio può anche rafforzare il rapporto tra i due.

La persona

La consulente educativa, pedagoga sociale e capogruppo PEKiP Brigitte Saurenmann di Zurigo offre conferenze su vari temi educativi. Lavora anche come consulente per gruppi di gioco e asili. È molto felice di lavorare con suo nipote, nato nel 2006.erziehungsberatung-zh.ch