Facebook Pixel
Bambino

Per quanto tempo il padre deve pagare il mantenimento dei figli?

Dopo una separazione, i genitori sono obbligati a pagare gli alimenti per i figli non maggiorenni. Inoltre, la legge prevede che i bambini siano sostenuti finanziariamente fino al completamento della loro istruzione iniziale. Ma che dire di quando i bambini abbandonano gli studi e iniziano un nuovo apprendistato, fanno uno stage retribuito o lavorano alla pari per un anno? Il nostro esperto di custodia e mantenimento Boé Nagel risponde alle domande più frequenti dei nostri utenti sugli alimenti per i figli.

Un padre deve pagare gli assegni per i figli fino al completamento dell'istruzione iniziale

Un padre deve pagare il mantenimento dei figli fino a quando non completa la sua formazione iniziale. Foto: rawpixel - Unsplash

Ho 17 anni e completerò il mio apprendistato di due anni nella ristorazione nell'estate 2015. Dopo questo "apprendistato", vorrei riorientarmi e iniziare un apprendistato di 3 anni come imprenditrice. Mio padre deve continuare a pagarmi gli assegni familiari dopo che ho completato il mio EBA?

Boé Nagel: Secondo la legge, tuo padre è obbligato a pagare gli assegni per i figli fino a quando non avrai completato la tua istruzione iniziale. Penso che sia un bene che tu abbia intenzione di completare un altro apprendistato di 3 anni. A volte il corso di una vita professionale non può ancora essere stabilito in giovane età. Parla con tuo padre, o possibilmente con entrambi i genitori, perché sono tutti coinvolti e tu otterresti l'indipendenza solo dopo il tuo secondo apprendistato.

Sono divorziata da 12 anni, mio figlio ora ha 18 anni. Ha abbandonato il suo primo apprendistato dopo un anno ed è stato disoccupato per un anno. In agosto, ha iniziato il suo nuovo apprendistato, che termina nel 2017. La sentenza di divorzio afferma: "L'obbligo di pagare dura fino al raggiungimento della maggiore età del figlio, al più tardi fino al completamento della sua formazione iniziale." Il padre può ridurre gli alimenti senza parlarne con noi? Dobbiamo accettare una riduzione degli alimenti o abbiamo diritto agli alimenti concordati nella sentenza di divorzio? La situazione finanziaria del padre è migliorata, la nostra è quasi la stessa.

Boé Nagel: Secondo la legge, il padre del bambino è obbligato a pagare gli importi degli alimenti (eventualmente indicizzati) nella sentenza di divorzio senza alcuna riduzione arbitraria fino al completamento della prima educazione di suo figlio. La vostra sentenza di divorzio è la base legale. Potresti dover consultare un avvocato (Google: centro di consulenza legale gratuito con luogo di residenza) per far valere la tua richiesta se il tuo ex-marito non offre la sua mano per una soluzione amichevole. La legge è dalla vostra parte.

Mia figlia sta facendo un anno sabbatico come ragazza alla pari per la sua formazione linguistica. Da un lato, questo riduce le mie spese con mia moglie divorziata e dall'altro, mia figlia guadagna qualche centinaio di franchi come ragazza alla pari.
È scritto da qualche parte se e di quanto si riducono gli assegni familiari (questa possibilità non è elencata nella sentenza di divorzio)?

Boé Nagel: Non si può semplicemente ridurre il pagamento degli alimenti a proprio piacimento. Questa formazione linguistica è considerata parte della formazione iniziale, per così dire, poiché presumo che sua figlia inizierà la sua formazione professionale dopo. Suppongo anche che vostra figlia tornerà a vivere con sua madre in seguito e le spese di alloggio rimarranno quindi nel frattempo. Il mio suggerimento sarebbe quello di chiarire la situazione amichevolmente e metterlo per iscritto per l'altro.

Sono separato dal 1997 e divorziato dal 2008. La nostra figlia più giovane (21 anni) è ancora in formazione. Vivo in Svizzera con entrambe le figlie da 13 anni, il mio ex marito vive in Germania. Riceve gli assegni familiari tramite lo stato tedesco e li versa a nostra figlia perché sostiene che io non ne ho diritto. Eppure la figlia vive e risiede in casa mia. Allora ho diritto agli assegni familiari. È corretto?
Inoltre, ha deciso di smettere di pagare il mantenimento dei figli perché mia figlia si guadagnerebbe i suoi soldi. È corretto che gli sia permesso di prendere in considerazione l'intero importo del salario di istruzione? Questo ammonta a 1000 CHF lordi.
I pagamenti di mantenimento possono essere reclamati e per quale periodo? Inoltre, quattro anni fa ha ricevuto gli assegni familiari per un anno intero per l'internato di un anno della figlia maggiore, ma non mi ha pagato nulla fino ad oggi. Il suo avvocato mi ha fatto notare che l'assegno di mantenimento e gli assegni familiari sono solo una questione tra il padre e i figli e che non sono affari miei. È davvero il caso che io debba pagare da sola le spese di vita di nostra figlia, solo perché ora riceve uno stipendio di formazione?

Boé Nagel: Non capisco dalla sua domanda se lei ha divorziato in Germania o in Svizzera. La base per i vostri chiarimenti è in ogni caso la vostra sentenza di divorzio, che dovreste controllare con uno specialista. In nessun caso dovreste affidarvi all'avvocato del vostro ex-marito, perché rappresenta solo i suoi interessi e non i diritti delle vostre figlie e di voi.
Secondo il diritto svizzero, il padre del bambino può pagare gli alimenti direttamente a sua figlia quando raggiunge la maggiore età di 18 anni, ma di solito è chiarito e giustificato. Se sua figlia è ancora nella sua formazione iniziale, lui sarebbe obbligato dalla legge svizzera a pagare gli alimenti fino alla fine della sua formazione iniziale (è necessaria la conferma della scuola/università).
Di regola, gli alimenti per le figlie che sono ancora a carico (che risiedono con voi, che vivono con voi) sono versati alla madre affinché le spese di istruzione e di vita siano garantite per il bene e l'interesse della piccola famiglia.
Le richieste successive sono problematiche. In ogni caso, chiedete consiglio a un avvocato (che conosce il diritto di famiglia tedesco). Può anche ottenere consigli dall'Alimenteninkassostelle (ufficio di riscossione degli alimenti) del suo luogo di residenza, se deve ricorrere a questo servizio. Ciò che è in gioco nel suo caso è la situazione giuridica delle sue figlie e il loro diritto all'istruzione e al mantenimento della loro situazione di vita, e per raggiungere questo obiettivo.

Mio figlio ha recentemente compiuto 18 anni. Avendo perso il suo apprendistato l'anno prima a causa di varie malattie, ora è senza apprendista. Il mio ex-marito ha ora smesso di pagare gli alimenti in tempo per il 18° compleanno di mio figlio - con il ragionamento che mio figlio può finalmente lavorare e non è più in formazione, motivo per cui non ha più bisogno di pagare gli alimenti. Aveva chiarito questo dal punto di vista legale. Mio figlio ora sta effettivamente cercando un lavoro, ma come lavoratore non qualificato non è così facile e vorrei anche che si concentrasse sulla scelta di una carriera e sulla ricerca di un nuovo apprendistato. Questo è ora reso più difficile dalla mancanza di alimenti, poiché questo mi spinge come madre sull'orlo della povertà e sono assolutamente dipendente dal fatto che mio figlio lavori. La mia domanda a voi: il mio ex marito ha il diritto di rifiutare gli alimenti a suo figlio che è legalmente maggiorenne?

Boé Nagel: La legge stabilisce che al padre sono dovuti gli alimenti fino al completamento dell'educazione iniziale. Una difficoltà di tuo figlio è che ha perso il suo apprendistato a causa di una malattia, il che significa che potrebbe avere diritto al sostegno di un'assicurazione sociale (indennità giornaliera di malattia, IV).
Tuttavia, se suo figlio è di nuovo in salute ed è pronto a cercare un nuovo apprendistato, il padre dovrebbe continuare a pagare gli alimenti. Parlate con vostro figlio e motivatelo ad accettare un eventuale aiuto per trovare un nuovo apprendistato. Nelle grandi città svizzere ci sono offerte/formazione e progetti di sostegno per i giovani in questa situazione. Puoi ottenere informazioni dai centri di orientamento professionale, eventualmente dai centri di consulenza giovanile o di assistenza sociale. Posso appoggiare pienamente il suo atteggiamento secondo cui suo figlio dovrebbe completare un'istruzione e forse anche il suo ex-marito è di questa opinione e aiuta a motivare suo figlio. Si tratta davvero del futuro di tuo figlio!

Sono separato dal 2004, ma divorziato solo dal 2010. Ricevo gli alimenti per i miei figli (5, 14 e 16 anni) ma non per me. Al momento sto cercando un apprendistato per il figlio. Poiché è più difficile del previsto, vorrei iscriverlo al 10° anno scolastico. Ora il mio ex mi ha detto ieri che non dovrà pagare gli assegni familiari durante questo periodo, perché non è un apprendistato. Tuttavia, pagherebbe di nuovo per l'istruzione. La mia seconda domanda: ho avuto costi sempre più alti per l'apparecchio per 3 anni e non c'è niente nella nostra sentenza di divorzio sui costi extra. Il mio ex era contrario a che ci fosse fin dall'inizio. Dovrebbe ancora contribuirvi?

Boé Nagel: Il suo ex-marito deve continuare a pagare gli alimenti per il 10° anno scolastico di suo figlio, che è considerato come una preparazione all'apprendistato/formazione. Se si rifiuta, contattate l'Alimenteninkassostelle del vostro luogo di residenza e tenete pronta la vostra sentenza di divorzio e il budget per questa visita.
Per quanto riguarda i costi aggiuntivi dell'apparecchio: nella sentenza di divorzio, i costi degli alimenti sono stati calcolati in base alle condizioni economiche di suo marito e di lei. Controlla con l'ufficio di assistenza sociale del tuo luogo di residenza. L'ufficio di assistenza sociale chiarirà se il suo ex-marito deve sostenere almeno una parte dei costi elevati o se lei riceverà l'assistenza sociale per questi costi extra. Anche in questo caso, è consigliabile avere pronti la sentenza di divorzio e il budget. I moduli di bilancio sono disponibili su www.budgetberatung.ch.

Ha anche una domanda sulla custodia e gli alimenti? Scrivi al nostro esperto Boé Nagel nel forum. Oppure mandate un commento o un'e-mail a redaktion@carpemedia.ch.