Facebook Pixel
Bambino

Visita ginecologica: la prima volta nello studio del ginecologo

L'incertezza è spesso grande: quando la figlia deve andare per la prima volta dal ginecologo? Come si fa a trovare un buon medico? Come si può preparare la figlia? In questa intervista, la ginecologa Inna Klein risponde alle domande più importanti sulla prima visita ginecologica.

La prima visita dal ginecologo è piuttosto eccitante

Se la figlia è d'accordo, la madre può accompagnarla dal ginecologo. Foto: monkeybusinessimages, iStock, Thinkstock

Durante la pubertà, le ragazze diventano donne. Quando una ragazza dovrebbe andare da un ginecologo per la prima volta?

Per una ragazza, la prima visita ginecologica diventa un problema quando sente il bisogno di parlare con qualcuno dei cambiamenti fisici. Ma anche quando vuole essere informata sulla sessualità e la contraccezione.

Come può la madre affrontare il problema?

Non ci sono istruzioni specifiche per questa conversazione intima. È importante che la madre percepisca se sua figlia è piuttosto cauta e trattenuta in queste cose, o se è libera e non si preoccupa del suo corpo. Dovrebbe concedere molto tempo per la conversazione e prendere sul serio sua figlia. Il momento giusto è difficile da determinare, ma il primo arresto completo dellapubertà è un grande passo verso l'età adulta e l'argomento del ginecologo dovrebbe essere preso al più tardi allora.

Supponiamo che la figlia voglia andare dal ginecologo in giovane età, ma la madre pensa che sia ancora troppo giovane per questo. Cosa consigliate?

La madre non deve mai dare a sua figlia la sensazione di essere contraria a una visita dal ginecologo. Questo perché molte ragazze sono a disagio ad avere conversazioni intime con i loro genitori, ed è per questo che preferiscono parlare di questi argomenti con persone esterne. Le madri dovrebbero quindi dare alle loro figlie lo spazio necessario.

Come si fa a trovare un ginecologo adatto?

Ci sono molti modi per trovare il medico giusto. Vi consiglio di chiedere in giro tra i vostri amici e conoscenti. Tuttavia, se hai la sensazione di non aver trovato il medico giusto, la ricerca su internet può aiutarti. È anche consigliabile consultare uno specialista nelle immediate vicinanze.

Alcune ragazze temono di essere esaminate da un uomo.

La decisione se l'appuntamento debba essere con un medico maschio o femmina dovrebbe essere presa solo dalla ragazza. Non fa differenza dal punto di vista professionale. In generale, comunque, è consigliabile prendere un appuntamento ad una "consultazione adolescenziale" in modo che lo specialista possa prendere abbastanza tempo per la discussione.

La madre deve essere presente alla prima visita?

Come madre, potete naturalmente accompagnare vostra figlia dal ginecologo. Tuttavia, la ragazza dovrebbe essere in grado di decidere da sola se vuole che sua madre sia presente durante la consultazione e l'esame ginecologico. Può essere che non osi fare tutte le domande o che non parli apertamente con il medico.

Può andare anche un amico?

Naturalmente, anche un amico o un conoscente può andare con lui. Ma anche qui, la questione è se viene dato lo spazio necessario per le domande intime.

Come si può preparare la figlia alla prima visita?

La madre può parlare di come è stata la sua prima visita ginecologica e quindi alleviare la paura della figlia. Spesso aiuta se vanno nell'ufficio del medico e vedono il medico di persona prima dell'appuntamento.

Cosa c'è da fare immediatamente prima dell'esame?

Durante la prima visita, la ragazza deve assicurarsi di non avere le mestruazioni. Perché anche se un controllo medico non è necessario, può essere necessario essere esaminato se ci sono lamentele. La figlia dovrebbe scrivere le sue domande in modo che sia più facile per lei ricordarle nell'eccitazione. È anche un vantaggio se le ragazze indossano una maglietta più lunga - allora non si sentono così nude.

Cosa possono fare le madri quando una ragazza è molto spaventata?

La madre può cercare di togliere la paura alla figlia e incoraggiarla parlandole. Tutte le possibilità che la figlia può aspettarsi dovrebbero essere affrontate, e anche che dipende interamente da lei fin dove vuole arrivare. Per esempio, non è obbligatorio fare un esame ginecologico alla prima consultazione. Prima di tutto, si tratta di rispondere alle domande e alle preoccupazioni.

Quali domande farà il professionista?

Il ginecologo ti chiederà quando hai avuto il tuo primo ciclo, quanto è regolare e quando è stato il tuo ultimo ciclo. Chiederà anche di eventuali reclami, malattie e operazioni. Si possono anche discutere le medicine, le vaccinazioni e le malattie della famiglia. Viene anche affrontato il tema della sessualità e della contraccezione. Questo può essere seguito da un esame. Il medico palperà l'addome della ragazza e inserirà uno strumento d'esame nella vagina. Questa procedura è sgradevole, ma non fa male.

Se la figlia non si sente bene: bisogna cambiare medico?

In ogni caso, è importante che il paziente si senta bene, perché se il rapporto medico-paziente è disturbato, è difficile creare una buona base di fiducia. Quindi, se una ragazza non si sente a suo agio o preferisce vedere un altro specialista per altre ragioni, allora questa decisione deve essere assolutamente accettata.

Quanto possono sapere i genitori dal ginecologo?

I ginecologi, come tutti gli altri medici, sono soggetti al segreto professionale. Inizia quando il paziente ha 14 anni. I genitori dei bambini più piccoli devono dare il loro consenso a tutti i trattamenti medici. Se i pazienti hanno più di 14 anni, i genitori non sapranno della visita medica o delle prescrizioni senza il loro consenso.

Ginecologo Inna Klein

La ginecologa Dr Inna Klein lavora nello studio ginecologico Topal di Zurigo. Tra le altre cose, lì risponde alle domande delle giovani donne.
Ulteriori informazioni: praxis-topal.ch