Facebook Pixel

Pagamento degli alimenti: come calcolare e richiedere gli alimenti

Gli alimenti sono un importo che il genitore principale che si prende cura del bambino riceve dopo una separazione per il tempo durante il quale lui o lei si prende cura del bambino e non lavora. L'importo degli alimenti è determinato dal tribunale e viene pagato fino a quando il bambino raggiunge l'età di 18 anni o la fine dell'istruzione iniziale del bambino. Se il genitore responsabile degli alimenti non paga gli alimenti, gli importi degli alimenti possono essere riscossi.

Calcolare gli alimenti per i figli.

La quantità di denaro e di mantenimento dell'assistenza deve essere pagata è determinata dal tribunale. Immagine: Mukhina1, Getty Images

I fatti più importanti sugli alimenti a colpo d'occhio:

  • Gli alimenti per i figli vengono pagati al partner che si occupa principalmente del bambino o dei bambini e che non è in grado di lavorare durante questo periodo. Gli alimenti sono costituiti da denaro e dal mantenimento delle cure. Potete leggere di più su questo argomento qui.
  • L'ammontare degli alimenti è determinato dal tribunale sulla base di vari fattori. I pagamenti terminano quando il bambino raggiunge l'età di 18 anni o completa la sua istruzione iniziale.
  • I pagamenti degli alimenti possono essere aumentati o diminuiti per ragioni come un cambiamento nella cura dei figli, un grande calo dei salari o l'adeguamento dei pagamenti degli alimenti all'adeguamento al costo della vita. Potete scoprire di più su questa cosiddetta clausola indice qui.
  • Se il genitore responsabile degli alimenti non paga gli alimenti, ci sono vari modi per ottenere il denaro. Leggete qui come potete procedere.

Alimenti per i figli: chi deve pagare?

Gli assegni familiari sono un importo che il genitore che si occupa principalmente del bambino riceve per il tempo durante il quale si occupa del bambino e non può lavorare. Se un bambino cresce con uno dei genitori, l'altro genitore deve adempiere ai suoi obblighi pagando il mantenimento per garantire la sicurezza finanziaria del bambino . Il mantenimento del bambino non dipende dal fatto che il bambino sia affidato o meno all'altro genitore. Il mantenimento dei figli non dipende dal fatto che i genitori siano stati sposati o meno, secondo familienrechtsinfo.ch.

Alimenti: Da cosa sono composti gli alimenti?

Il mantenimento dei figli si compone di mantenimento in denaro e di mantenimento delle cure.

Manutenzione dei contanti

Il mantenimento in contanti copre le spese del bambino, che comprendono la cura, il cibo, il vestiario, l'alloggio, l'assistenza, la scuola e la formazione professionale, il tempo libero e la copertura di rischi come malattie e incidenti. Il mantenimento in contanti corrisponde quindi ai bisogni di base del bambino.

Manutenzione dei bambini

Il mantenimento dei figli copre le perdite finanziarie causate dalla cura dei figli e la conseguente incapacità dell'altro genitore di perseguire pienamente un'occupazione retribuita. C'è un diritto al mantenimento dei figli solo se l'attività lucrativa è limitata durante il normale orario di lavoro, spiega familienrechtsinfo.ch. Esempio: la richiesta non esiste se il bambino frequenta la scuola durante le normali ore di lavoro e il genitore che si prende cura del bambino potrebbe in linea di principio lavorare senza restrizioni durante questo periodo. Se il bambino ha dieci anni, nella maggior parte dei casi è possibile un impiego a tempo parziale del genitore curante. Quando il bambino compie 16 anni, il mantenimento dell'assistenza non si applica, poiché a questa età è ragionevole che il genitore che fornisce assistenza lavori a tempo pieno.

Calcolare gli alimenti: Quanti alimenti si devono pagare per un figlio?

Prima di tutto: in Svizzera non è possibile calcolare l'importo esatto degli alimenti sulla base di percentuali o di somme forfettarie. L'ammontare del mantenimento di un bambino è determinato dal tribunale, sulla base di

  • i bisogni concreti del bambino (determinati utilizzando la tabella dei costi del bambino di Zurigo ),

  • il reddito del genitore responsabile degli alimenti,

  • il costo della vita e la situazione lavorativa del genitore che fornisce assistenza,

  • il tenore di vita del padre o della madre tenuti a pagare (più alto è il tenore di vita, più alto è l'importo degli alimenti).

Calcolare la manutenzione: Esempi per l'orientamento

La tabella di Zurigo per i costi dei bambini del 2020 determina un fabbisogno mensile di mantenimento di circa 1765 franchi per un bambino di quattordici anni (565 franchi per l'alloggio, 350 franchi per il cibo, 125 franchi per l'abbigliamento, 115 franchi per l'assicurazione sanitaria e 610 franchi per altre spese).

Un altro metodo di calcolo è basato sui mezzi finanziari del pagatore. Di conseguenza, circa il 15-17 per cento del reddito viene calcolato per un solo figlio, il 25-27 per cento per due figli e il 30-35 per cento per tre figli.

Per quanto tempo vengono pagati gli alimenti?

Quando il bambino compie 18 anni, l'obbligo di mantenerlo finisce. Eccezione: il bambino non ha ancora completato la formazione professionale. Il diritto agli alimenti rimane fino al completamento della formazione iniziale. Questo può essere il completamento di un apprendistato o una laurea. L'importo degli alimenti per un figlio adulto può essere stabilito direttamente con il genitore responsabile degli alimenti. Se il bambino e il genitore si accordano su un importo individuale, non è necessaria l'approvazione del tribunale o delle autorità. Tuttavia, se questo non è il caso, la persona che ha diritto al mantenimento deve rivolgersi al tribunale, secondo gli esperti di familienrechtsinfo.ch.

Sussistenza minima: deducibile per il mantenimento

Il tribunale determina la franchigia di mantenimento per ogni genitore - il cosiddetto livello di sussistenza. Questo include le spese per l'affitto, l'assicurazione e le tasse. Tuttavia, l'importo della franchigia varia da cantone a cantone e dipende anche da come vive il rispettivo genitore (risposato, che vive da solo, che vive in un appartamento condiviso, ecc.)

Modifica degli alimenti

L'assegno di mantenimento può essere aumentato o ridotto cambiando l'accordo sugli alimenti. Questo può essere fatto in tribunale o - se il padre, la madre e le autorità tutorie sono d'accordo - anche fuori dal tribunale. Le ragioni per un nuovo accordo sono, per esempio, un cambiamento nella cura dei bambini, un reddito più alto, grandi perdite di salario o un cambiamento permanente nelle circostanze finanziarie. Quest'ultimo si applica, per esempio, se un padre che è obbligato a pagare gli alimenti si risposa e diventa di nuovo padre. In questo caso, il tribunale può abbassare gli obblighi di mantenimento.

L'importo degli alimenti può anche cambiare quando gli alimenti vengono aggiustati per l'inflazione. Secondo l'Observer, la maggior parte dei contratti per gli alimenti, le sentenze di divorzio e di separazione contengono una clausola di indice. Regola quando gli alimenti devono essere adeguati all'inflazione corrente. Se manca, non c'è compensazione dell'inflazione. La clausola mostra anche come viene calcolato il nuovo importo degli alimenti.

Calcolatrice dell'indice degli alimenti

Le tabelle dell'indice nazionale dei prezzi al consumo dell'Ufficio Federale di Statistica servono come base per il calcolo. Avete sempre bisogno dello stesso tavolo. Quale di questi serve come base di calcolo è specificato nel contratto o nella sentenza. Nella tabella, serve solo un numero, che è stato definito anche nella clausola index. Di solito è il livello dell'indice di novembre dell'anno precedente.

Gli assegni per i figli sono calcolati come segue: Il contributo di mantenimento determinato al momento della sentenza di divorzio viene moltiplicato per il livello dell'indice. Il risultato viene poi diviso per il livello dell'indice al momento della sentenza di divorzio o separazione.

Esempio: 1'000 (contributo di mantenimento in franchi) x 107.8 (indice del novembre dell'anno precedente) = 107'800

107'800: 102.4 (indice al momento della sentenza di divorzio) = 1052.75 (nuovo importo degli alimenti in franchi)

Cosa fare se gli alimenti non vengono pagati?

Se la madre o il padre responsabile degli alimenti non paga gli alimenti, ci sono diversi modi per voi e per vostro figlio di ottenere i vostri soldi. Potete agire da soli e riscuotere gli importi non pagati o potete richiedere l'assistenza statale per gli alimenti. Se decidete di agire da soli, avete il vantaggio di poter intervenire rapidamente. Tuttavia, dovete anticipare le spese per le misure adottate.

1 promemoria per l'ex-partner

Se ti attivi da solo, il primo passo è quello di inviare un promemoria al tuo ex-partner. Invii al suo ex-partner una lettera raccomandata dieci giorni dopo la scadenza del pagamento e gli chieda di trasferire immediatamente gli alimenti arretrati sul suo conto.

"Fissate un termine entro il quale il pagamento deve essere effettuato, informatelo che altrimenti avvierete una procedura di recupero crediti e che dovrà sostenere ulteriori costi (interessi di mora e spese di recupero)", consiglia l'Associazione svizzera delle madri e dei padri single (SVAMV) nella sua guida. Se il sollecito non mostra alcun effetto, allora dovreste prendere ulteriori misure come un recupero crediti, un'istruzione al debitore o una garanzia. I singoli passi sono spiegati di seguito.

2 Recupero crediti

Nel caso di singoli importi insoluti e di un reddito regolare del genitore responsabile degli alimenti, è consigliabile avviare il recupero dei crediti. Per fare questo, presentate una richiesta di recupero crediti all'ufficio di recupero crediti del luogo di residenza del debitore. La homepage www.betreibungsschalter.ch fornisce informazioni sull'indirizzo dell'ufficio di recupero crediti competente e risposte preziose a domande importanti in relazione a un recupero crediti.

Lei deve pagare in anticipo le tasse per le procedure di recupero crediti. Dipendono dall'importo richiesto (da 40 a 100 franchi svizzeri). Se il debitore non paga gli alimenti per i figli in sospeso nonostante sia stato notificato l'ordine di pagamento dall'ufficio di recupero crediti, si può "chiedere il sequestro dei beni e del reddito" dopo 20 giorni, secondo la SVAMV. Con il recupero crediti si possono riscuotere solo gli alimenti in sospeso, ma non quelli attuali o futuri. Per ogni nuovo arretrato di alimenti si deve iniziare una nuova procedura di recupero crediti. Avete meno lavoro da fare quando istruite il debitore.

3 Istruzioni al debitore

Quando si ordina al debitore, si presenta una domanda al tribunale e si avvia un procedimento civile. Dovete anche pagare un anticipo sui costi per questo. Con la domanda, volete che il datore di lavoro detragga gli alimenti direttamente dallo stipendio dell'ex-partner tenuto a pagare e li paghi a voi.

Il vantaggio qui è che l'ordine del tribunale al debitore si applica non solo ai crediti che sono già dovuti, ma anche agli obblighi attuali fino a nuovo avviso, senza che voi dobbiate fare di nuovo causa per essi. Tuttavia, l'ordine al debitore non è possibile per gli alimenti in sospeso. Per questo è consigliabile richiedere contemporaneamente una garanzia presso il tribunale.

4 Garantire

Se il padre o la madre non paga ma sarebbe finanziariamente in grado di soddisfare gli obblighi parentali, allora si può chiedere al tribunale una garanzia per gli importi futuri. Il tribunale può quindi, per esempio, bloccare i saldi bancari per l'importo degli alimenti dovuti e ordinare un trasferimento mensile a voi.

Richiedere l'assistenza per gli alimenti

Invece di agire da soli, potete anche richiedere l'assistenza statale per gli alimenti. L'assistenza per gli alimenti include l'assistenza per la riscossione e il pagamento anticipato degli alimenti. Presentate la domanda di assistenza all'incasso e di anticipo degli alimenti al vostro comune di residenza. Prendi un appuntamento e porta con te i documenti richiesti.

Con l'assistenza al recupero crediti, si riceve l'aiuto dello Stato per la riscossione dei contributi di mantenimento. L'assistenza alla riscossione raccoglie i contributi di mantenimento dal genitore tenuto a pagare invece che da lei stesso e poi glieli trasferisce. Se l'ex-partner non paga volontariamente gli alimenti, l'autorità prenderà le misure di riscossione necessarie come il recupero dei crediti, l'istruzione al debitore e il pignoramento. Normalmente, le spese di recupero crediti e le spese procedurali necessarie sono a carico dell'ex-partner che è obbligato a pagare. Tuttavia, se l'ex-partner non è finanziariamente in grado di pagarli, lei deve sostenere le spese.

Fai la tua domanda ora al nostro esperto Boé Nagel nel forum

Chiedi al nostro esperto di custodia nel forum.

Foto: kloromanam, Thinkstock

Siete preoccupati per l'ammontare dei pagamenti degli alimenti? Ha bisogno di aiuto per la questione della custodia? Fate le vostre domande nel forum. Il nostro esperto Boé Nagel risponderà alle tue domande. Clicca qui per andare al forum.