Facebook Pixel
Desiderio di avere figli

Congelamento di uova e sperma: Come rimandare il desiderio di avere figli

Vuoi un bambino... ma non ora! Grazie alla crioconservazione, donne e uomini hanno la possibilità di accedere a uova e sperma fertili in un secondo momento. Congelando ovuli o sperma, puoi spegnere il ticchettio dell'orologio biologico e poi rimanere incinta quando ti conviene. Cosa c'è da sapere sulla procedura.

La crioconservazione comporta il congelamento degli ovuli o dello sperma.

La crioconservazione comporta il congelamento degli ovuli o dello sperma. Foto: OlenaPavlovich, iStock, Thinkstock

Alcuni ricorrono al metodo per motivi di salute, altri perché il momento non è semplicemente giusto: la crioconservazione comporta il congelamento dei propri ovuli o sperma - per tutto il tempo che si desidera avere un figlio. Mentre la procedura mantiene vivo il desiderio di un bambino in caso di malattie gravi, il congelamento è piuttosto controverso per ragioni sociali.

Il congelamento per motivi sociali ha persino un nome: si chiama anche "congelamento sociale".

Per inciso, il trattamento non ha alcun effetto sul bambino stesso. Secondo le conoscenze attuali, i bambini nati da cellule crioconservate sono altrettanto sani dei bambini concepiti normalmente. Le possibili conseguenze non sono ancora note.

Crioconservazione: congelamento a -196 gradi

❄️ Durante la crioconservazione, i componenti del tessuto vengono congelati con azoto liquido a -196 gradi Celsius. Le cellule della donna e lo sperma dell'uomo possono così essere conservati indefinitamente.

! Attenzione: lo sperma e le cellule possono essere congelati solo per un massimo di cinque anni in Svizzera. Le eccezioni si applicano alle persone gravemente malate, per esempio i malati di cancro. In questo caso, le cellule possono anche essere crioconservate per un periodo più lungo prima della radioterapia.

Abbastanza uova sane: Trattamento ormonale necessario

Se una donna decide di far congelare i suoi ovuli, si sottoporrà quindi prima a untrattamento ormonale. Questo perché una donna produce normalmente un uovo per ciclo. Per il congelamento e l'inseminazione artificiale, tuttavia, questo non è ancora conveniente, perché non tutti gli ovuli sopravvivono intatti allo scongelamento e la fecondazione in vitro non sempre funziona al primo tentativo. La stimolazione ormonale incoraggia le ovaie a produrre più uova. Le uova fresche vengono poi rimosse chirurgicamente sotto anestesia.

Le cellule uovo "raccolte" in questo processo sono ora congelate in azoto, la cosiddetta crioconservazione. Teoricamente, possono essere conservati fino a quando vengono scongelati di nuovo. Se gli ovuli crioconservati sono sopravvissuti senza danni al processo di scongelamento, possono essere fecondati in provetta e impiantati nella donna. Questo si chiama criotrasferimento. Se la gravidanza ha successo grazie all'inseminazione artificiale, ilbambino desideratopuò effettivamente nascere nella data desiderata.

Gli embrioni non devono essere congelati

Nel caso di un trattamento di fertilità, solo due, massimo tre embrioni prodotti in laboratorio possono essere utilizzati. Gli ovuli rimanenti vengono congelati prima dello stadio di embrione con il consenso di entrambi i partner. In passato, era possibile solo avere ovuli fecondati congelati. Dopo il primo contatto tra l'uovo e lo sperma, il processo viene interrotto dal congelamento. Questo stadio pronucleare non è ancora un embrione. Il congelamento degli embrioni è vietato. Per gli ovociti non fecondati, la crioconservazione non era possibile fino ad oggi, ma nel frattempo vengono anche rapidamente raffreddati e conservati in azoto liquido per mezzo della vitrificazione, che porta ad una sorta di vetrificazione.

Questo è il costo della crioconservazione

I costi per la crioconservazione non sono coperti dall'assicurazione sanitaria e ammontano a diverse migliaia di franchi. L'esame preliminare costa alcune centinaia di franchi per partner. Il deposito annuale costa circa 200 franchi o più, a seconda dell'istituto. Inoltre, il successivo impianto dell'embrione; se la fecondazione dell'ovulo precede l'impianto, diventa ancora più costoso. Non solo nel caso del trattamento dell'infertilità icosti totali ammontano ad almeno 4.000-5.000 franchi.

Non si può fermare completamente l'orologio biologico

Anche questo trattamento ha una data di fine: a seconda del fornitore, gli ovuli della donna vengono congelati fino a quando non raggiunge i 45 anni, anche se alcuni istituti concedono delle eccezioni: "Tuttavia, se una donna sana ha ancoracicli regolari all'età di 46 anni, potrebbe ancora rimanere incinta spontaneamente e, naturalmente, nel caso in cui non si verifichi una gravidanza (cioè: involontariamente senza figli), potrebbe ripiegare sulla fecondazione degli ovuli conservati", sostiene. Nicolas Zech, specialista in ginecologia e ostetricia a Bregenz e fondatore deicentri Ovita per l'ovulazione. Va notato, tuttavia, che la fertilità delle cellule diminuisce un po' con il processo di congelamento. Un numero sufficiente di cellule dovrebbe quindi essere congelato.

Ulteriori informazioni sulla crioconservazione

  • L'Inselspital di Berna spiega cosa è permesso dalla legge sulla medicina riproduttiva: www.frauenheilkunde.insel.ch
  • L'Infertility Network fornisce informazioni sui vari metodi di trattamento nella medicina della fertilità www.kinderwunsch.ch
  • L'ospedale universitario di Zurigo spiega la crioconservazione degli ovuli fecondati allo stadio pronucleare: www.repro-endo.usz.ch