Facebook Pixel

Flusso postnatale: Quanto dura e a cosa fare attenzione in termini di igiene

Con il flusso postpartum, il sangue, il muco e il tessuto della placenta vengono scaricati dopo la nascita. Questo processo richiede fino a sei settimane. Il colore dell'emorragia rivela quanto bene il corpo stia guarendo. Dovresti prestare attenzione a una buona igiene ora per prevenire le infezioni. Ti spieghiamo quali assorbenti puoi usare, cosa fare se il flusso puzza e quando è consigliabile una visita dal medico.

Postpartum: donna seduta sulla toilette con un assorbente in mano

Dovresti usare degli assorbenti durante la lochia. Gli assorbenti aumentano il rischio di infezioni. Foto: golibitoliv, Getty Images

I fatti più importanti sulla lochia in breve:

  • La lochia è una scarica postnatale in cui il sangue e i resti della gravidanza vengono scaricati dall'utero. La lochia si verifica dopo un parto vaginale così come dopo un taglio cesareo.
  • Il flusso post-partum dura da quattro a sei settimane. Nei primi giorni è sanguinolento, poi la consistenza cambia. Le diverse fasi.
  • Durante la lochia, è importante mantenere una buona igiene. Non usare assorbenti normali e certamente non tamponi. Leggete qui il perché.
  • Se il sangue scorre troppo o non scorre più correttamente, o se il flusso post-partum ha un odore sgradevole, è necessario consultare un medico. Leggi di più sulle possibili complicazioni qui.

Cos'è la lochia?

La lochia è una scarica postnatale in cui il sangue residuo, il muco, l'endometrio e altri resti della gravidanza vengono scaricati dall'utero. Il sangue proviene dalla ferita nell'utero causata dal distacco della placenta. La lochia cambia la sua composizione e il suo colore man mano che guarisce.

Flusso post-partum dopo il parto cesareo

Le donne che hanno avuto un parto cesareo hanno anche un flusso post-partum, ma con un taglio cesareo il flusso può essere più debole e durare più a lungo perché l'utero si ritira più lentamente che con un parto naturale, dice The Female Company.

Durata: Per quanto tempo hai il flusso mestruale?

Il flusso post-partum dura da quattro a sei settimane. Può passare più rapidamente nelle donne che allattano perché l'ormone ossitocina promuove la contrazione dell'utero, che accelera l'eliminazione. Nei primi giorni, la lochia è molto forte - più forte del sanguinamento mestruale - ma diventa più debole nel tempo e cambia colore e composizione. In totale, vengono escreti circa 500 millilitri di sangue e altri fluidi - circa dieci volte di più che durante le mestruazioni.

Per quanto tempo il flusso può essere sanguinolento?

Il corso e la durata del flusso mestruale possono essere diversi per ogni donna. Secondofolio-familie.de, non è possibile dire esattamente quando avverrà la prima mestruazione dopo la gravidanza, perché questo varia da donna a donna e dipende da molti fattori diversi. Consultate la vostra ostetrica o il vostro ginecologo se non siete sicuri.

Il gradiente di colore del sanguinamento nel puerperio

Primi giorni: Lochia rubra

Nei primi giorni, la lochia è rossa, fluida e molto forte. Consiste in sangue, mucosa uterina, muco di formaggio, residui della membrana dell'uovo, peluria (di cui era ricoperto il feto) e forse anche il primo movimento intestinale del bambino.

Dopo una settimana: Lochia fusca

Dopo circa sette giorni, il flusso postnatale diventa brunastro, sottile e non così forte come all'inizio. È composto da siero di sangue, globuli bianchi e linfa.

Dopo due settimane: Lochia flava

Dopo quattordici giorni, la lochia è debole, di consistenza cremosa e di colore giallastro. Ora consiste in tessuto morto liquefatto mescolato a muco e batteri.

Dopo tre settimane: Lochia alba

Ora la lochia consiste nel fluido della ferita ed è biancastra, acquosa e solo debole.

Igiene durante la lochia: a cosa fare attenzione

La placenta lascia una grande ferita aperta nella parete uterina dopo il suo distacco. Per evitare infiammazioni e complicazioni, la pulizia e l'igiene della zona intima devono essere sempre osservate durante il processo di guarigione. Il lavaggio regolare della zona genitale è importante. Tuttavia, si dovrebbe astenersi dal fare il bagno per circa due settimane e aspettare che il flusso post-partum non sia più così pesante, consiglia l'ostetrica Christina Altmann.

Ilsesso è permesso quando la coppia ne ha voglia e i tagli e le lacerazioni perineali sono guariti. Una breve pausa è anche raccomandata dopo un parto cesareo per permettere alla ferita di guarire. Altrimenti, è anche possibile ricominciare a fare l'amore mentre l'emorragia è ancora in corso - ma per motivi igienici con un preservativo.

Dovresti usare questi tamponi per la lochia

Si consiglia di usare assorbenti (postpartum) e non tamponi durante la lochia, perché i batteri e i germi possono entrare nell'utero attraverso i tamponi. Hallohebamme.de consiglia di usare assorbenti in cotone naturale durante questo periodo. Questi sono molto più spessi e di solito anche più grandi degli assorbenti usati durante il periodo. È anche importante che i cuscinetti siano traspiranti e non contengano plastica, in modo che eventuali lesioni da parto possano guarire bene. Lavarsi accuratamente le mani prima e dopo aver cambiato i tamponi. Può essere necessario cambiare gli assorbenti dopo solo un'ora all'inizio.Swissmom raccomanda anche mutandine usa e getta per i primi giorni.

Complicazioni durante la lochia

1 Congestione post-partum

Può succedere che l'emorragia si fermi bruscamente. Questa potrebbe essere una congestione lochiale: La cervice non è abbastanza aperta o è bloccata in modo che il flusso post-partum non può defluire e si raccoglie nell'utero. Se non trattata, la congestione lochiale può portare alla suppurazione uterina. Secondo gli esperti di Swissmom, la congestione lochiale si manifesta anche con mal di testa, febbre, brividi, dolore al basso ventre e un odore sgradevole.

2 Il flusso settimanale è di nuovo sanguinoso o più forte

Se il flusso post-partum è stato debole per molto tempo e improvvisamente diventa più forte o sanguina di nuovo, dovresti andare dal medico perché la guarigione della ferita potrebbe essere disturbata. Solo nei primi giorni il flusso è molto sanguinoso, dopo di che il sanguinamento dovrebbe diminuire lentamente. Tuttavia, l'allattamento al seno durante la lochia può causare un'emorragia a zampilli, poiché questo rilascia ormoni che stimolano e accelerano l'involuzione. Attenzione: uno sforzo fisico pesante dopo il parto può aumentare o riattivare l'emorragia. Nelle prime settimane dopo il parto, si consiglia quindi di prendere le cose con più calma - non per niente questa fase è chiamata anche periodo postpartum.

3 Cosa fare se il flusso puzza?

Dillo alla tua ostetrica o al tuo ginecologo se la tua lochia ha un odore sgradevole, per esempio di pesce o purulento. La lochia di solito ha un odore poco appariscente e blando. Un odore intenso e sgradevole può essere un segno di infezione nell'utero. Leggi di più qui.

Quando hai bisogno di vedere un medico

Anche se molte madri sono spaventate dalla quantità di sangue - questo non è un motivo per preoccuparsi. Tuttavia, una visita dal medico è consigliabile in certi casi. Per esempio, dovresti vedere il tuo medico se perdi molto sangue in un tempo molto breve e devi cambiare l'assorbente più di una volta all'ora, o se il sangue spara fuori dalla vagina con un potente zampillo. Dovresti anche vedere un medico se hai una lochia.