Facebook Pixel
Gravidanza

Indurre il travaglio: Tutto quello che c'è da sapere sul travaglio indotto

Il bambino dovrebbe essere già nato? Quando la data prevista del parto viene superata, molte donne si innervosiscono. Se stai bene, tuttavia, non c'è motivo di preoccuparsi per il momento. Tuttavia, non è fino alla 42esima settimana che si parla di trasferimento e il parto è medicalmente indotto. Tutto quello che devi sapere sull'induzione, i rischi, i rimedi casalinghi e i metodi che favoriscono il travaglio.

Indurre il parto: Donna incinta alla visita medica. Il medico palpa l'addome, la donna incinta è rilassata e sana.

Se la madre e il bambino stanno bene, non c'è da preoccuparsi se la data di nascita prevista viene superata. Immagine: GettyImages Plus, sturti

Hai superato la data di nascita calcolata? Possiamo rassicurarla: finché lei e suo figlio state bene durante la gravidanza, non è un grosso problema che la data di nascita calcolata sia passata. L'ostetrica Karin Lietha invita alla pazienza: "Finché non ci sono ragioni di salute per indurre il travaglio, è sempre bene dare alla natura il tempo necessario", dice. Ma rende molte donne nervose quando il bambino è in attesa.

Per indurre il travaglio, molte donne ricorrono a metodi naturali e rimedi casalinghi nella speranza di evitare un'induzione medica in ospedale o addirittura un parto cesareo. Su internet ci sono molti consigli sui rimedi omeopatici o sui cosiddetti metodi dolci per indurre il travaglio, ma questi rimedi naturali sono utili?

Perché le donne vogliono indurre il parto

Sì, dice l'ostetrica Karin Lietha. Ma ti consiglia di andare a fondo della causa se ti è difficile aspettare. Perché non vuoi aspettare la nascita? A volte il desiderio di un parto indotto artificialmente è dovuto allo stress della vita quotidiana o alla paura di un parto vaginale. "Nel primo caso, la madre pesantemente incinta ha bisogno di sollievo", consiglia l'ostetrica. Chiedi ad amici e parenti se possono aiutarti nelle faccende domestiche o nella cura dei bambini. Puoi strutturare meglio la tua vita quotidiana in modo che sia più rilassante per te? Ci sono compiti che puoi lasciare in sospeso? Può anche discutere di queste e altre cose con la sua ostetrica.

Se hai paura del parto, prova gli esercizi di rilassamento. Si può diventare più rilassati attraverso un rilassamento mirato. "Un viaggio di pensiero guidato verso il bambino rafforza anche il legame madre-bambino", Karin Lietha lo sa per esperienza. Forse siete semplicemente preoccupati per il bambino o addirittura sentite che il vostro bambino è a rischio. In questo caso, Karin Lietha sottolinea che queste paure devono sempre essere prese sul serio. Gli esami e le informazioni dei medici possono rassicurare la donna incinta in questi casi.

Cosa significa superare la data di consegna calcolata?

Dalla 40a alla fine della 41a settimana di gravidanza, i medici parlano di una data di scadenza mancata. A partire dalla 42a settimana di gravidanza, si tratta di un "trasferimento". Tuttavia, solo circa il sei per cento delle donne incinte ne sono affette. Una volta che la data prevista per il parto è passata, le donne incinte sono esaminate molto attentamente dal loro medico o dall'ostetrica. Se la madre e il bambino stanno bene, possono aspettare. La Società Svizzera di Ginecologia e Ostetricia raccomanda l'induzione del travaglio a partire dalla 42a settimana di gravidanza nelle gravidanze a basso rischio.

Pro e contro: ragioni per l'avvio e rischi

La necessità di indurre artificialmente il parto dipende dalle rispettive condizioni della madre e del nascituro. Se la data di nascita calcolata viene superata, si raccomanda che la madre e il bambino siano semplicemente osservati per il momento. Le contrazioni sono indotte solo se c'è un rischio per la salute del nascituro e della madre da questo punto in poi.

I rischi per la salute includono malattie nella madre come il diabete o l'intossicazione da gravidanza, chiamata pre-eclampsia nel contesto medico. Altre ragioni per l'induzione del travaglio includono la rottura delle membrane, disturbi della crescita prenatale e problemi con la cura del nascituro. Troppo poco liquido amniotico o suoni cardiaci anormali nel CTG, un bambino troppo grande o troppo pesante, pressione alta o gravidanze multiple e gemellari sono anche motivi seri.

In alcuni casi, l'induzione del travaglio viene eseguita anche su richiesta della madre. Tuttavia, questa procedura è molto controversa tra gli esperti. Se una donna insiste per avere il parto indotto, deve essere informata in anticipo di tutti i rischi. Un parto indotto artificialmente è solitamente vissuto come più doloroso della media. Questo perché il corpo non ha abbastanza tempo per rilasciare abbastanza ormoni che sopprimono il dolore - conosciuti anche come endorfine. Pertanto, di solito è necessario prendere farmaci antidolorifici. Per chi nasce, i parti indotti artificialmente di solito significano più stress.

Induzione medicinale del travaglio in ospedale

Quando si esegue un'induzione artificiale del travaglio, vengono utilizzati diversi farmaci in ospedale. I più noti sono:

Ossitocina:L'infusione endovenosa di ossitocina conosciuta come "goccia contraccettiva" può aumentare le contrazioni. Tuttavia, l'infusione di ossitocina può essere somministrata solo quando la cervice è leggermente aperta. A causa del suo rapido effetto in poche ore, il processo di nascita è di solito abbastanza veloce - ma può anche innescare violente contrazioni - colloquialmente note come dolori del travaglio - che richiedono la somministrazione di antidolorifici o un'anestesia peridurale.

Misoprostol: Misoprostol può essere somministrato per via orale o vaginale e contiene prostaglandina E1 sintetica. Di solito induce il travaglio entro un giorno. Può causare nausea e vomito e - come l'ossitocina - può causare una tempesta di travaglio stimolando eccessivamente l'utero.

Prostaglandina E2: La prostaglandina E2 è usata per la cervice immatura. L'ormone, che si trova anche nello sperma, ammorbidisce la cervice e viene inserito nella vagina sotto forma di compressa vaginale o di gel. Le contrazioni possono iniziare dopo poche ore o solo dopo giorni. Tuttavia, la prostaglandina E2 può scatenare febbre, nausea e vomito e anche causare forti contrazioni con contemporaneo arresto del parto.

Metodi naturali per indurre il travaglio

Sei ancora prima di 42 settimane e vuoi provare a indurre il travaglio da sola? Discutete con il vostro medico o ostetrica se un particolare metodo è compatibile con la vostra condizione e quella del vostro bambino e se ha senso. L'esercizio fisico è un buon modo per farlo, ma qualsiasi medico vi sconsiglierà l'esercizio competitivo. Le passeggiate, d'altra parte, non solo distraggono, ma possono favorire il travaglio perché il peso del bambino preme sul tuo bacino, allungando delicatamente il canale del parto. Anche salire le scale è raccomandato, ma anche con moderazione e non su scale troppo ripide o irregolari a causa del rischio di lesioni.

Se amate il cibo piccante, potete mangiarlo ora, perché stimola l'intestino. Questo è vicino all'utero e può scatenare contrazioni per questo motivo.

Il sesso è anche un vecchio rimedio casalingo: il rapporto sessuale può indurre il travaglio in modo naturale. Lo sperma contiene la prostaglandina, un ormone che stimola il lavoro. La stimolazione dei capezzoli femminili rilascia l'ossitocina, l'ormone del travaglio. L'orgasmo femminile provoca anche contrazioni dell'utero, che possono indurre il travaglio.

Puoi anche trovare aiuto nella natura: alcune piante come i chiodi di garofano, la cannella, lo zenzero e la verbena si dice che abbiano un effetto che favorisce il lavoro. Un delicato massaggio addominale o un bagno caldo con oli essenziali ha un effetto piacevolmente rilassante. Un'infusione di queste erbe, distribuita durante il giorno, può anche indurre il travaglio entro uno o due giorni. Attenzione ai cosiddetti cocktail di travaglio con olio di ricino e alcol! L'olio di ricino deve essere somministrato solo nel giusto dosaggio da un'ostetrica, altrimenti si verificheranno diarrea, nausea, dolore e altre complicazioni come l'eccessiva perdita d'acqua.

Rimedi naturali invece dell'introduzione medica

Vuoi provare metodi alternativi prima dell'induzione in ospedale? Consultare gli esperti. Un massaggio riflesso della zona del piede può aiutare. Ma dovrebbe essere fatto solo da un'ostetrica qualificata. Durante il massaggio, vengono stimolate alcune zone che interessano l'utero, le ovaie e l'ipofisi. L'olio di verbena migliora l'effetto perché stimola la circolazione del sangue durante il massaggio. Anche l'agopuntura è un'opzione. Questo metodo non solo accelera la nascita, ma la sostiene anche, riferisce l'ostetrica Karin Lietha. La digitopressione può anche promuovere il travaglio in questo caso.

Indurre il travaglio durante il trasferimento

Dalla 42esima settimana in poi, l'induzione è una questione medica: perché se la data prevista del parto è superata di più di due settimane, il rischio di parto morto aumenta. Qui è comune per ginecologi e ostetrici indurre il travaglio intorno al 10°-14° giorno dopo la data prevista con compresse, gel o la cosiddetta flebo contraccettiva. Tuttavia, questi metodi dovrebbero essere usati solo in caso di emergenza, poiché possono verificarsi effetti collaterali come dolori di travaglio, febbre, nausea o difficoltà con l'allattamento. L'induzione del travaglio dovrebbe avvenire preferibilmente al mattino, poiché questo momento della giornata corrisponde al ritmo naturale del corpo, come hanno scoperto gli scienziati in uno studio.

È importante non essere pressati dalla data di nascita prevista. Pochissimi bambini nascono alla data prevista. Quindi il miglior consiglio è quello di aspettare e godersi la gravidanza un po' più a lungo.

Com'è quando un parto è indotto?

E poi il parto deve essere indotto... In Svizzera, circa un parto su quattro è indotto. Due madri ci raccontano qui come ci si sente quando i medici consigliano l'induzione del travaglio. Diana e Caroline ci raccontano come hanno vissuto il momento e come se la sono cavata i loro bambini.