Facebook Pixel
Infante

Il tuo bambino di 6 settimane: hai un bambino che piange?

A 6 settimane, il tuo bambino è sempre più vivace. Ora gli piace la sdraietta per bambini. Tutti i bambini piangono ad un certo punto della giornata. È così che alla fine comunicano con il mondo. Tuttavia, alcuni bambini piangono per diverse ore al giorno. Se avete un bambino che piange, dovreste cercare aiuto.

Alcuni bambini piangono molto nei primi mesi.

Un bambino che continua a piangere può essere molto stressante per i genitori. Cercate aiuto! Foto: iStockphoto, Thinkstock

Lo sviluppo del tuo bambino: Nuggi o pollice?

Il riflesso di presa sta ora lentamente regredendo e il tuo bambino terrà per lo più le mani aperte. Si può notare come non solo mette tutta la mano in bocca, ma anche singole dita nel frattempo. Succhiare calma il tuo bambino. Molti bambini si abituano quindi a un nuggi o si mettono il pollice in bocca. Alcuni bambini possono essere calmati anche da altre cose, come accarezzare o bere. Quello a cui abituate il vostro bambino è una vostra decisione. Ci sono pro e contro a tutto e non c'è giusto o sbagliato.

Ma il vostro bambino non si metterà le cose in bocca solo per calmarsi, ma anche per esaminarle. La maggior parte delle cellule sensoriali del bambino sono nella bocca e non nelle dita. Ora scopre e conquista il suo mondo principalmente attraverso la sua bocca. Questa è anche chiamata la fase orale. Pertanto, non dovreste impedire al vostro bambino di mettere le cose in bocca - sempre che siano sicure per il vostro piccolo, naturalmente.

Una sdraietta per bambini è divertente

Il tuo bambino è anche sempre più interessato a ciò che lo circonda. Eccitato, scalcerà le braccia e le gambe quando sarà felice della vostra presenza. Una sdraietta ora si adatta molto bene al tuo bambino, perché gli permette di vedere ciò che succede intorno a lui. Tuttavia, non dovreste lasciare il vostro bambino seduto nella sdraietta per ore e ore, perché questo non fa bene alla sua piccola schiena.

Nelle prime settimane, le unghie del tuo bambino erano ancora molto morbide. La tua ostetrica ti avrà consigliato di non tagliarli nel primo mese. Dopo un mese buono, noterete che le unghie sono diventate dure. Ora possono essere tagliati. È meglio farlo quando il bambino è rilassato. Fatelo sedere sulle vostre ginocchia e tenetelo stretto in modo che non si tagli con movimenti improvvisi. Alcuni genitori giurano di tagliare le unghie del bambino mentre dorme.

Consigli per i genitori: questo aiuta il bambino a scrivere

Naturalmente, il pianto fa parte del processo di comunicazione per tutti i bambini. Tuttavia, alcuni bambini piangono molto spesso. Se il vostro bambino piange per più di due o tre ore diversi giorni alla settimana e non può essere calmato, si parla di bambino che piange. Questo è naturalmente molto stressante per i genitori. Le cause variano da bambino a bambino e non sempre possono essere identificate chiaramente. Questi includono coliche, sovrastimolazione, situazioni psicologicamente stressanti, ma anche problemi con la dieta, come l'intolleranza alimentare.

Ci sono alcune cose che puoi fare a casa per aiutare il tuo bambino a calmarsi e ad addormentarsi. Questi includono dondolare, cantare, legare in una fascia o andare a fare una passeggiata. Tuttavia, non bisogna provare troppe cose in una volta sola, altrimenti il bambino potrebbe diventare ancora più sovrastimolato. Inoltre, non scuotere mai il tuo bambino. È meglio lasciare la stanza per qualche minuto se non lo si sopporta più.

In ogni caso, dovresti cercare aiuto e non vergognarti di questo. Un bambino che piange non significa che state facendo qualcosa di sbagliato! Il tuo medico dovrebbe prima controllare se ci sono problemi di salute dietro. Dopodiché, una balia o una clinica del pianto possono aiutare.

Settimana precedente Settimana successiva