Facebook Pixel

Batteri per i neonati: la semina vaginale è più di una tendenza?

La semina vaginale è una tendenza in ostetricia che si sta lentamente diffondendo dagli Stati Uniti e dall'Australia in Europa. Si tratta di strofinare le secrezioni vaginali della madre in un bambino con taglio cesareo dopo la nascita. Questo dovrebbe rafforzare il sistema immunitario del bambino. Ma mancano studi a lungo termine e si discute ancora se questo metodo rafforzi il bambino - o se sia addirittura rischioso.

Seme vaginale nel neonato

La vaccinazione vaginale consiste nel portare il bambino a contatto con le secrezioni vaginali della mamma. Immagine: FG Trade, Getty Images

I fatti più importanti in breve

  • La semina vaginale è un metodo per trasferire successivamente i batteri dalla mucosa vaginale della madre a un bambino cesareo. Per saperne di più.
  • La semina vaginale è progettata per aiutare i bambini con taglio cesareo a costruire un forte sistema immunitario altrettanto rapidamente dei bambini nati naturalmente. Per saperne di più.
  • Il metodo è particolarmente diffuso negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Australia. I genitori che sono interessati a questo in Svizzera possono chiedere informazioni alla loro clinica di maternità o all'ostetrica.
  • I benefici e i rischi del metodo non sono ancora stati chiariti scientificamente.

Cos'è la semina vaginale?

Lasemina vaginaleè una procedura in cui i neonati che non sono passati attraverso il canale del parto (neonati sectio) vengono strofinati con il secreto vaginale della madre. A questo scopo, un tampone sterile o una benda di garza viene inserita nella vagina prima della nascita, alla quale aderisce il secreto. Dopo la nascita, la secrezione viene applicata con cura sulla pelle del bambino. Attraverso questo trasferimento di batteri, si suppone che i lattobacilli utili, cioè i batteri dell'acido lattico, passino al bambino. Tuttavia, c'è anche il rischio di trasferire batteri nocivi.

La semina vaginale significa letteralmente "semina vaginale". Tuttavia, non è raro che venga tradotto come "inoculazione vaginale" o "doccia batterica".

Perché si fa la semina vaginale?

I bambini che nascono con taglio cesareo sviluppano allergie più spesso dei bambini che nascono attraverso il canale del parto. "Si pensa che la ragione sia la mancanza di contatto dei bambini con le secrezioni vaginali materne durante la nascita", spiega il dottor Wenderlin di "Der niedergelassene Arzt". Di conseguenza, la pelle e le mucose del bambino non entrano in contatto con la loro moltitudine di germi, specialmente i batteri dell'acido lattico - questo è sottolineato anche in un rapporto del Sience Media Center Deutschlanf. Di conseguenza, i germi della mucosa vaginale della madre non aderiscono alla pelle e alle mucose del bambino e non possono entrare nello stomaco e nell'intestino. Pertanto, una sana diversità di batteri, il microbioma, si sviluppa più tardi nei bambini cesarei che nei bambini nati naturalmente. E c'è un altro svantaggio: il britannico "Baby Biom Study" ha dimostrato che i bambini con taglio cesareo sono colonizzati da più agenti patogeni. La semina vaginale si basa quindi sull'idea di permettere ai bambini con taglio cesareo di beneficiare dei batteri della mucosa materna allo stesso modo dei bambini nati naturalmente.

Opportunità o tendenza senza effetto?

Anche se i benefici della semina vaginale sono sospettati, non sono ancora stati provati scientificamente. Un piccolo studio ha potuto provare che i batteri trasmessi dalla semina vaginale si insediano effettivamente nel corpo del bambino. Ma se la semina vaginale può effettivamente prevenire le malattie è ancora sconosciuto.

I critici hanno paura,

che la semina vaginale può anche trasmettere agenti patogeni come clamidia, streptococchi o virus dell'herpes. Questi agenti patogeni possono essere molto pericolosi per il bambino.

I sostenitori sostengono,

che i bambini nati naturalmente sono soggetti allo stesso rischio.

Cosa supporta il sistema immunitario del bambino

Non sono solo i batteri della mucosa vaginale a sostenere il sistema immunitario sano del bambino. Nel 2020, uno studio della University of British Columbiaha dimostrato che i batteri utili passano anche dalla madre all'intestino del bambino attraverso il latte materno. Le madri che allattano esclusivamente il loro bambino trasferiscono un numero particolarmente elevato di batteri che mobilitano il sistema immunitario nell'intestino.
Ma anche le coccole e i coccoloni, cioè il contatto intensivo con la pelle, assicurano un buon trasferimento di batteri. Questo perché il bambino assorbe i batteri dalla pelle dei genitori quando si coccola.

Quanto è diffuso il metodo?

Il metodo è diffuso soprattutto negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Australia, riferisce il dottor Wenderlein a proposito della semina vaginale. Ma la tendenza si sta diffondendo in tutto il mondo: "I genitori chiedono sempre più spesso della procedura ed è un grande argomento tra le ostetriche al momento, anche a livello internazionale", dice a Die Zeit la biologa Susanne Steppat dell'Associazione tedesca delle ostetriche. I genitori il cui bambino nascerà con taglio cesareo possono chiedere alla loro clinica di maternità o all'ostetrica se la semina vaginale è possibile. Se si deve fare la doccia batterica, ha senso far controllare prima la mucosa vaginale per gli agenti patogeni.