Facebook Pixel
Vita

4 Fasi della separazione: il percorso dallo shock a un nuovo inizio

Quando una relazione si rompe, il dolore della separazione è quasi insopportabile. Lo shock iniziale quasi paralizza la vita quotidiana. Da questo momento in poi, i partner separati passano attraverso diverse fasi di separazione, che alla fine portano all'inizio di una nuova vita in ogni caso.

Attraverso queste quattro fasi di separazione ognuno deve passare

Lasciarsi fa sempre male. Ci sono quattro fasi di una rottura a cui bisogna essere preparati. Foto: Kuvona, iStock, Thinkstock

"Partire fa male", dice una vecchia canzone popolare. Il dolore della separazione può essere sentito fisicamente. Il cranio ronza, il corpo trema ad alta tensione. La voglia di dormire, che impedisce la riflessione, è grande, ma il sonno rimane inquieto. Il crepacuore può essere rilevato nel cervello nelle stesse aree del dolore fisico di una ferita acuta, secondo uno studio scientifico dell'Università della California. "Anche i livelli ormonali cambiano considerevolmente a seguito di una rottura di cuore. Mentre i livelli del cosiddetto ormone della felicità, la serotonina, scendono considerevolmente, si producono più ormoni dello stress come l'adrenalina, il che porta ad una maggiore aggressività e irritabilità", spiega la psicoterapeuta viennese Brigitte Moshammer-Peter sul suo sito web.

Le 4 fasi della separazione

Ogni persona attraversa più o meno gli stessi passi dopo una separazione. Tuttavia, quanto durano le fasi di separazione e quanto intensamente sono vissute varia da persona a persona. Quelli che desideravano la rottura probabilmente la padroneggiano più facilmente di quelli che forse volevano impedirla. Più alte erano le aspettative della relazione, più profonda era la caduta. Inoltre, anche l'autostima gioca un ruolo in quanto è forte l'ondata di dolore da separazione.

Fasi di separazione: lo shock

Si sapeva che le cose non andavano bene. Ci sono state discussioni, ci sono stati disaccordi, ci sono state lacrime. E certo, ogni tanto i pensieri di una rottura si erano già imposti. Ma ora che è qui, sembra incomprensibile. "Non può essere vero! Ci apparteniamo!" sono i pensieri prevalenti. Così la speranza che l'ex-partner possa tornare prevale sul dolore della separazione. Sicuramente lui o lei non vorrebbe rinunciare a tutti i rituali, gli amici e i sogni che hanno condiviso? Ogni contatto con l'ex-partner alimenta la speranza di tornare insieme.

Questi pensieri e sentimenti vi suonano familiari? Allora siete nella fase dello shock. In questo momento il pensiero della separazione sembra semplicemente orribile. Non vuoi ancora accettare la separazione. "Non si faccia illusioni inutilmente", consigliano gli amici. Ma avete bisogno di questa speranza per poter sopportare il dolore.

Questo aiuta:

Apri il tuo cuore alle altre persone ora. Parlare con la famiglia e gli amici. È importante sentire che ci sono persone che ti ascoltano.

Fasi della separazione: rabbia e dolore

A poco a poco il centesimo cade. La separazione è vera. Non può essere annullato. La speranza di una vita insieme è infranta. Inizia il dolore della separazione. "Quando l'amore che era destinato al partner cade improvvisamente nel vuoto, si crea un dolore iniziale molto intenso", scrive l'Observer. "Non di rado sorge la paura, la paura dell'abbandono, un'eredità della paura della prima infanzia di essere abbandonati dalla madre" A volte sembra che si sia perso il terreno sotto i piedi. Allo stesso tempo, la rabbia divampa per tutte le ferite che si sono accumulate durante la partnership e la separazione. Quanto è stato spesso cattivo l'ex-partner! E come ha potuto separarsi in questo modo! La rabbia è mista a profonda tristezza.

Questo aiuta:

Avete accettato la separazione. Sai che la relazione non ha più possibilità. Avete già fatto un passo importante verso il riorientamento. Permettete ai forti sentimenti che ora vi controllano. Piangere in silenzio, rompere i piatti se ti dà sfogo. Ti senti come se stessi cadendo in un buco, ma nessuno dei tuoi amici ha il tempo di prenderti? Poi aiuta scrivere o disegnare i sentimenti. Con ogni parola, la pressione dentro di te diminuirà. Anche le distrazioni come andare al cinema, andare a ballare, fare sport possono essere utili.

Fasi di separazione: lavorazione

Il dolore profondo e la forte rabbia ora ti afferrano solo a ondate. Allo stesso tempo, gli spazi tra le onde diventano più grandi e lasciano spazio per riflettere la separazione. Che cosa è successo? Come potrebbe finire la relazione? Cosa era buono - e cosa è andato storto? Ti manca ancora il desiderio di rivolgerti verso nuovi lidi. Ma ogni tanto ti accorgi, in piccoli momenti, che la vita senza il tuo ex-partner ha anche i suoi lati positivi. Questi momenti ti danno una scintilla di nuova gioia di vivere che matura gradualmente in un piccolo fuoco.

Questo aiuta:

"Per elaborare la relazione passata, parlare è uno dei mezzi più efficaci. In conversazioni quasi interminabili, vengono discussi i lati buoni e cattivi della relazione e dell'ex-partner", sa Brigitte Moshammer-Peter. Conoscere nuove persone, iniziare nuovi hobby, un nuovo taglio di capelli, tutto questo porta slancio nella vita.

Fasi di separazione: la partenza

Il momento è arrivato. Potete ricordare la partnership senza amarezza perché avete ampiamente superato il dolore della separazione. E avete iniziato una nuova vita.

Questo aiuta:

Renditi conto che hai acquisito un'esperienza di vita a cui puoi attingere nella nuova fase della tua vita. Ora sai più che mai cosa vuoi dalla vita e da una nuova relazione. Potreste presto dire: "È un bene che tutto si sia svolto in questo modo. Oggi mi sento meglio!".