Facebook Pixel
Vita

La relazione perfetta: la ragione è più importante delle farfalle nello stomaco?

Molte persone hanno le farfalle nello stomaco all'inizio di una relazione. In seguito, segue spesso una profonda delusione. È quindi forse meglio non innamorarsi di nuovo e affrontare il tema delle relazioni in modo sensato? Il terapeuta di coppia André Dietziker di Cham spiega quali sono le opportunità e i pericoli.

Le farfalle nello stomaco non sono una garanzia per il grande amore

Nessuna farfalla nello stomaco non è un ostacolo al grande amore. Foto: GettyImages, courtneyk

Le farfalle nello stomaco sono una sensazione eccitante... Tutta la vita appare in un nuovo splendore, piena di energia, con grandi possibilità!

André Dietziker Sì, tutti conoscono quella sensazione e quanto sia meravigliosa. Ma purtroppo le farfalle nello stomaco passano ad un certo punto, di solito in un periodo compreso tra metà anno e due anni. Allora gli occhiali non sono più rosa, ma permettono una visione chiara anche delle sfaccettature del partner che sono meno piacevoli. Quando non si vedono più solo i lati positivi del partner, ma anche i lati ruvidi, la disillusione può essere grande. Sorgono dubbi sulla partnership.

È meglio non innamorarsi?

È impossibile non innamorarsi. Sentirsi così intensamente attratti da un'altra persona è un processo psicofisico naturale che non possiamo evitare. Succede e basta. Tuttavia, con l'avanzare dell'età, le persone non si innamorano così rapidamente e spesso affrontano le nuove relazioni in modo più sobrio. D'altra parte, il desiderio incondizionato di entrare in una partnership e creare una famiglia può anche offuscare la vista e ingannare le persone a pensare di essere innamorati.

Può funzionare una relazione senza farfalle nello stomaco?

Sì, essere innamorati non è una condizione necessaria per una buona relazione. Deve adattarsi! Con questo non voglio dire che è importante avere gli stessi hobby o ascoltare la stessa musica. Tali somiglianze non sono abbastanza sostenibili per affrontare in seguito le sfide della vita insieme e, per esempio, per mettere al mondo dei figli e crescerli. Si tratta di un simile atteggiamento di base verso la vita, degli stessi valori e obiettivi.

Sperare che con la giusta scelta del partner una relazione sarà un gioco da ragazzi porterà inevitabilmente alla delusione.

Tali punti in comune possono essere condivisi con più di una persona. Quindi il mito di una sola persona giusta è sbagliato?

Sì, l'idea di trovare l'unico principe o principessa che si adatta appartiene al mondo delle fiabe o di Hollywood. Potremmo essere tutti felici con partner diversi. Ma sarebbero emersi percorsi di vita molto diversi. La speranza che con la giusta scelta del partner una relazione sarà un successo sicuro porterà inevitabilmente alla delusione.

Una relazione che inizia senza sentimenti di infatuazione ha più possibilità di durare?

No, non puoi dire così. Le farfalle nello stomaco possono essere utili. Nella consulenza di coppia chiedo sempre: "Quando è stata l'ultima volta che c'è stato un momento in cui il tuo partner ti è piaciuto profondamente e hai deciso davvero per lui o lei?" Anche se il punto è stato molto tempo fa, è una risorsa utile, se non necessaria. Tuttavia, alcune persone piangono in seguito il fatto di non essere mai state veramente innamorate del loro partner.

L'attrazione esterna non è importante quando si sceglie un partner?

L'aspetto esteriore è, per così dire, il biglietto di avvicinamento. Dopo di che, fattori molto diversi giocano un ruolo nello sviluppo o meno della simpatia. Molti di loro non ne siamo a conoscenza. La funzione degli odori, per esempio, viene studiata intensamente. Diventa molto problematico quando la pura ragione, lo status o gli aspetti economici portano ad una partnership.

Ci sono ricette su come la partnership può avere successo - e sono abbastanza poco spettacolari.

Una volta che due persone hanno deciso di percorrere una parte della loro vita insieme, è importante avere un buon rapporto. Ci sono rimedi brevettuali per questo?

Ci sono infatti delle ricette su come la partnership può avere successo - e sono abbastanza poco spettacolari. Una ricetta importante è una buona comunicazione. Questo include ascoltare veramente e cercare di capire il partner invece di prendere solo le parole chiave e poi collegarle con le proprie associazioni. È così che nascono i malintesi! Inoltre, è essenziale che ogni individuo ed entrambi insieme affrontino lo stress in modo significativo. Molte relazioni soffrono del fatto che i partner non assorbono lo stress dell'altro, ma rilasciano la pressione nelle discussioni. Tuttavia, coloro che sanno che l'altra persona risponde in modo sensibile a loro in situazioni di stress si sentono sicuri e in un rifugio sicuro. In definitiva, si tratta della volontà di base di lasciarsi entrare, di aprirsi all'"altro" nell'altra persona.

Non tutti portano buone capacità di comunicazione ed empatia nella relazione. Come si possono imparare queste abilità?

Ci sono innumerevoli libri specializzati, guide e seminari di coppia che impartiscono e mettono in pratica le conoscenze di base. Si può ottenere molto attraverso cambiamenti consapevoli nel comportamento. Se i fardelli delle vite precedenti pesano sulla coppia, la consulenza di coppia può aiutare a sciogliere i nodi. Il più grande veleno è l'atteggiamento: "Io ho più ragione di te e tu hai più colpa di me".

L'amore può svilupparsi senza farfalle nello stomaco?

Sì, se vediamo l'amore come la capacità di accettare, rispettare il partner nella totalità della sua imperfezione umana. La delusione dopo la prima infatuazione può rendere questa transizione più difficile. Quando una coppia si riunisce, cerca e gode naturalmente dei bei momenti. Conservare questi bei momenti in seguito è la chiave per una partnership stabile e duratura.

La persona:

André Dietziker parla delle famose farfalle nello stomaco

André Dietziker, nato nel 1957, lavora come terapeuta individuale, di coppia e familiare nel suo studio psicoterapeutico a Cham da 24 anni. Il padre di tre figli adulti è anche consulente studentesco presso il liceo cantonale di Menzingen (ZG) e molto attivo nella formazione dei genitori e nei progetti di salute mentale.